SWEDA, dove la natura è protagonista

SWEDA, dove la natura è protagonista

Da sempre l’agricoltura ha giocato un ruolo fondamentale nello sviluppo economico, territoriale e paesaggistico delle aree rurali, soprattutto in Italia, paese in cui il valore aggiunto generato dal settore primario è stimato per un valore di 32,2 miliardi di €, al primo posto tra i Paesi Ue. (Dati Eurostat 2018). In questi ultimi anni il settore agricolo si è evoluto verso un modello di tipo multifunzionale. L‘OCSE definisce multifunzionale un’agricoltura non solo capace di produrre e garantire la sicurezza alimentare, ma allo stesso tempo anche capace di proteggere l’ambiente attraverso lo svolgimento di attività economiche sostenibili.

In questo contesto si sviluppa il progetto SWEDA (Sustainable Wellbeing Entrepreneurship for Diversification in Agriculture). SWEDA nasce dall’esigenza di colmare la mancanza di programmi di studio multidisciplinari nel settore dell’uso sostenibile delle risorse delle aree rurali. Attraverso l’elaborazione di un percorso formativo UE interdisciplinare, si darà a 30 studenti (10 per ciascun paese coinvolto nel progetto e cioè Italia, Germania e Lettonia) l’opportunità di acquisire nuove competenze in materia di “diversificazione delle attività del settore agricolo per la produzione di benessere sociale, animale e ambientale nelle aree rurali”.

I principi guida che fondano e indirizzano il progetto SWEDA sono quelli di: economia circolare, bioeconomia, buona occupazione e crescita economica (obiettivo n.8 di Sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030), consumo e produzione sostenibili (obiettivo n.12), utilizzo sostenibile della terra (obiettivo n.15). SWEDA infine consentirà ai partecipanti di diventare veri e propri “attori del cambiamento”, anche attraverso l’assistenza nell’avvio di iniziative imprenditoriali sostenibili nel settore agricolo. I risultati che il progetto prevede di raggiungere sono: frenare lo spopolamento di alcune aree rurali, favorire l’inserimento dei giovani nel mercato del lavoro, promuovere uno spirito imprenditoriale nel settore agricolo, concorrere effettivamente al benessere integrato delle aree rurali.

Il progetto SWEDA si rivolge a

  1. Studenti universitari master e post-laurea. Studenti iscritti al master all’università di agricoltura e veterinaria, Giovani laureati (tutti i gradi) e agronomi; 
  2. Enti pubblici e privati, ONG attivi nello sviluppo rurale e sostenibile; 
  3. Stakeholders o portatori di interesse nel settore dell’agricoltura e dello sviluppo rurale; 
  4. Le comunità locali in senso ampio.

partner europei coinvolti sono: UniPG (University of Perugia Applicant IT); EGInA (European Grants International Academy Partner IT); Petrarca (European Academy for the Culture of Landscape Partner DE); RTU (Riga Technical University Partner LV). Il partenariato si compone di soggetti esperti nel settore agricolo, benessere animale, economia circolare e bioeconomia, sviluppo rurale, multifunzionalità, fattorie sociali, educazione superiore, promozione competenze imprenditoriali e digitali ed inserimento dei giovani nel mercato del lavoro.

Ti potrebbe interessare